Mese degli immigrati in Argentina

1691/5000Questo è il mese dell’immigrato, quindi parlerò di una delle avventure imprenditoriali più interessanti; Sii un immigrato del XIX e XX secolo.

Fatti divertenti: L’Argentina dopo gli Stati Uniti è il paese con il più grande flusso di immigrazione nella storia.

Il paese fu progettato da massoni francesi e all’inizio del secolo scorso insieme agli italiani erano la maggioranza a Buenos Aires, ma ora i loro discendenti rappresentano solo il 17% della popolazione, sebbene ci abbiano lasciato l’architettura. Jaja.

L’immigrazione italiana supera lo spagnolo di oltre il 15%; cioè, circa il 47% dell’immigrazione era italiano e il 32% spagnolo, e si stima che oltre il 65% della popolazione del paese abbia origini italiane.

Nella provincia di Chubut, lo scozzese è meglio parlato che in Scozia, poiché la Scozia ha perso molta lingua a causa dell’influenza inglese.

Dopo gli Stati Uniti e il Canada, l’Argentina ha la terza più grande comunità di ebrei nelle Americhe e la settima al mondo.

Solo l’8% della popolazione ha origini tedesche, nonostante sia una delle comunità che contribuisce maggiormente al paese. Prendendo i rifugiati nazisti fuori dall’equazione, molti di quei tedeschi, alcuni precedentemente insediati in Russia, furono prima in Brasile e poi vennero qui, non in barca come si suppone.

Dei nostri paesi confinanti, la più grande comunità è il Paraguay con oltre 300 mila abitanti.
Se vuoi sapere da dove vengono i tuoi nonni o bisnonni, puoi andare all’Archivio Generale di La Nación o CEMLA nella Città Autonoma di Buenos Aires. Per meno di due dollari ti daranno un elenco dell’ingresso nel paese della persona che chiedi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.